Musei d'impresa

Fondi regionali a fondo perduto per Musei d’impresa, innovativi

 

Fondi regionali a fondo perduto per Musei d’impresa, non proprio tradizionali…

 

E’ uscito da pochi giorni un bando della Regione Emilia Romagna (n° 2016-6 presentazione domande dal 10 gennaio 2017), rivolto alle imprese che intendono creare “nuovi musei d’impresa”, molto innovativo. Innovativo, direte voi, non è il termine più adatto per un Museo. Invece in questo caso lo è, perché nella Misura C sono previsti “Progetti innovativi […] e per la creazione di nuovi musei d’impresa”. Questa misura è finalizzata alla:

“trasmissione dei valori e della cultura di impresa, attraverso la creazione, all’interno dei luoghi aziendali:

  • di specifici musei in cui siano raccolti e conservati gli oggetti, gli strumenti, i macchinari, le immagini, i prodotti rappresentativi dell’identità e della storia aziendale;
  • di percorsi di visita e/o partecipazione al processo produttivo”.

 

Non si deve pensare però ai classici Musei, sono intesi come percorsi o spazi-mostra voluti dalle aziende per trasmettere il valore della cultura produttiva dell’Emilia-Romagna ed in grado di creare anche una ricaduta economica sul territorio: siete ad esempio un’impresa della moda con i vostri campionari “storici” ed avete la necessità di aprire un nuovo Show room? Questo potrebbe essere il momento giusto per farlo.

Ma soprattutto deve esserci una forte componente innovativa, perché:

“i progetti oggetto di finanziamento dovranno contribuire a creare nuove opportunità di sviluppo e di occupazione qualificata in attività turistico/culturali per la valorizzazione intelligente del territorio tramite la realizzazione d’interventi che:

> dovranno caratterizzarsi, dal punto di vista innovativo, e a seconda delle diverse tipologie, per almeno uno dei seguenti aspetti:

– un elevato contenuto creativo e/o di design;

– l’utilizzo delle tecnologie e delle applicazioni digitali;

– l’utilizzo di soluzioni tecnologiche avanzate;

– il collegamento e rapporto con processi di filiera nella logica di integrazione;

– l’applicazione di modelli innovativi rispetto alla comunicazione, alla promozione, alla innovazione sociale, alla inclusione e all’integrazione;

– attivazione o incentivazione di nuovi segmenti di domanda”.

La tipologia di spesa per questa Misura C è di€ 50.000,00, per i progetti presentati sia in forma singola che aggregata.

Le spese ammissibili sono: opere edili, murarie e impiantistiche; progettazione, direzione lavori e collaudo connessi agli interventi; acquisto di macchinari, attrezzature, impianti opzionali, finiture, arredi e dotazioni informatiche; acquisto di software e relative licenze d’uso, funzionali all’attività, compresi la realizzazione dei siti internet ed e-commerce, di marchi e/o brevetti;acquisto di servizi di consulenza finalizzati alla realizzazione del progetto.

I beneficiari sono le imprese individuali e/o le società (di persone, di capitale, cooperative), con caratteristiche di piccole e medie imprese, secondo la definizione di cui al Decreto del Ministero delle Attività Produttive 18 aprile 2005: “Adeguamento alla disciplina comunitaria dei criteri di individuazione di piccole e medie imprese” (G.U. 12 ottobre 2005 – in recepimento della Raccomandazione 2003/361/CE), che intendono creare, all’interno dei locali aziendali, un nuovo museo d’impresa e/o percorsi di visita e/o partecipazione al processo produttivo.

Le domande possono essere presentate dalle imprese proprietarie delle strutture o dalle imprese che gestiscono tali attività.

Vi possiamo suggerire soluzioni studiate in base alle vostre esigenze per partecipare come vostri consulenti a questo bando e con i nostri partner siamo in grado di progettare, gestire e rendicontare i progetti.

Contattateci inviando una email a info@yourboost.it!

 

 

2 Commenti
  • Jimmy
    Postato alle 20:38h, 02 Febbraio Rispondi

    bookmarked!!, I like your site!

    • Massimiliano Montebelli
      Postato alle 20:57h, 02 Febbraio Rispondi

      Thank you Jimmy!

Scrivi un commento