sito web

SEO: come tecnicamente ottimizzare il proprio sito web

 

SEO: Ottimizzare il proprio sito web

 

Abbiamo detto che la SEO (Search Engine Optimization) è quella serie di tecniche che ti consentono di emergere nella SERP (Search Engine Result Page) ovvero di portare il tuo sito web fra i primi risultati della ricerca organica dei motori di ricerca.

I risultati organici sono quelli che Goole, così come gli altri motori di ricerca, presentano nelle prime pagine non a pagamento (sono quelli senza scritta “sponsorizzata” o “ann.”).

Ti ricordo che sono tre i fattori determinanti per la tua strategia SEO che va realizzata attraverso:

  • Set up Tecnico
  • La produzione di contenuti rilevanti
  • L’ottenimento di link al tuo sito

 

Il set up tecnico del tuo sito web

 

Il set up tecnico del tuo sito web (qualunque esso sia) è quell’insieme di elementi che ti permette di ricevere dai motori di ricerca (d’ora in avanti citando Google identificherò anche tutti gli altri) una buona classificazione al tuo sito.

Per ottenere questo tre cose devono accedere:

Primo, il motore di ricerca deve trovare le tue pagine sul web.

Secondo, le deve scansionare per capire di cosa parlano e per identificarne le parole chiave.

Terzo, le deve indicizzare attribuendogli un valore (ranking)

Devi infatti sapere che tutti i motori di ricerca hanno un enorme database con tutti i contenuti del web valorizzati e questo fa si che si generino le SERPs (le pagine di risposta alle domande che fai a Google).

Pare tutto molto semplice ma ora entrano in gioco fattori tecnici che permettono a Google di scannerizzare le pagine del tuo sito senza avere problemi.

 

I fattori più importanti per farsi attribuire alti punteggi dai motori di ricerca

 

  • La navigabilità del tuo sito ed i link in esso contenuti.

Ricorda gli spiders, programmi che Google invia  sulla rete per leggere le pagine di tutto il web, non analizzano immagini ma “vedono” solo il testo. La corretta impostazione del testo che scrivi, nonchè la sua grammatica, sono quindi i fattori che possono fare la differenza fra un sito web con punteggio alto ed uno con punteggio basso.

  • Usa strutture di  URL semplici.

Mantieni gli URL il più corti e semplici possibile. Strutturali attorno alla parola chiave per la quale vuoi ottimizzare la pagina.

  • Velocità di caricamento della pagina.

I motori di ricerca usano la velocità di caricamento di una pagina come elemento distintivo della qualità della pagina stessa. Molti elementi all’interno del tuo sito web possono provocare problemi, la pesantezza delle immagini ad esempio. Usa Google’s Page Speed Insights Tool per suggerimenti su come migliorare la velocità di caricamento delle tue pagine.

  •  Links rotti o morti (dead link)

Un dead link manda i visitatori ad una pagina che non esiste. Un broken redirect manda ad una pagina che non c’è più. Entrambe forniscono una cattiva user experience ed impediscono ai motori di ricerca di indicizzare i tuoi contenuti.

La Sitemap i file Robots.txt.

La sitemap è un file con la lista dei tuoi URL, tutti quelli presenti nel tuo sito. I motori di ricerca la usano per identificare le pagine, scansirle e indicizzarle. Un robots.txt file, invece, dice hai motori di ricerca quali contenuti non indicizzare (es. pagine su condizioni di vendita che non vuoi che appaiano nelle SERP.) Crea entrambe per velocizzare la scansione ed indicizzazione dei tuoi contenuti.

Contenuti doppi.

La pagine che contengono contenuti doppi o simili confondono i motori di ricerca. Essi non riescono a determinare quali devono apparire nelle SERP. Per questo motivo, i motori di ricerca considerano contenuti duplicati come negativi. Quando li trovano perciò, penalizzano i siti non mostrandone i contenuti.

 

Concludendo

 

Come hai potuto leggere sopra bastano pochi elementi per prendersi cura tecnicamente del proprio sito web, tale attività però deve essere costante e precisa perchè come ben sai la concorrenza è tanta ed un piccolo errorre può portarti in seconda pagina influendo sulle tua visibilità e di conseguenza sul tuo fatturato.

Nel caso in cui tu abbia capito che una buona attività di SEO è importante per il tuo business ma non ti senta in grado di affrontare da solo questo viaggio, non ti rimane che contattarci creeremo per te la giusta strategia 😉

 

 

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

CONDIVIDILO CON CHI PENSI POSSA ESSERE INTERESSATO

SE NE VUOI SAPERE DI PIÙ CONTATTACI

TI AIUTEREMO AD OTTENERE IL MEGLIO DAL MONDO DIGITALE

 

 

Nessun commento

Scrivi un commento