Social media: Pinterest se lo conosci, lo utilizzi

 

Pinterest: uno dei Social meno noti in Italia, ma se lo conosci,

lo utilizzi

 

Sai cos’è Pinterest? E’ uno dei più diffusi Social media nel mondo, anche se in Italia è poco noto.

Il suo nome deriva dall’unione di due parole inglesi “pin”, che è la puntina da disegno, quella che si usa per fissare un foglio, un promemoria su una bacheca e “interest”, cioè l’interesse, il tema di cui ci serve fissare un promemoria.

Pinterest infatti è un aggregatore di bacheche tematiche virtuali, ognuna con un suo argomento, che ovviamente decidi tu in base ai tuoi interessi: sport, cucina, cinema, moda, fumetti e qualsiasi altro tuo interesse.

Dopo aver aperto un account, noterai che passando con il puntatore del mouse sopra una qualsiasi immagine o video, ovvero sopra un contenuto multimediale di una pagina web, nell’angolo in alto a sinistra comparirà un bottone rosso con scritto “salva”.

Quel bottone rosso serve per “pinnare” questi contenuti, inserendoli automaticamente nelle bacheche di tuo interesse: ad esempio la foto di un vestito andrà nella tua bacheca della moda oppure quella della torta andrà nella bacheca delle ricette.

A questo punto ti domanderai, ma cosa me ne faccio di queste immagini?

Prima di tutto devi sapere che le immagini sono processate dal nostro cervello molto più facilmente e velocemente del testo, quindi questo è il primo vantaggio.

In secondo luogo, oltre al piacere di rivederle tutte le volte che vuoi senza dover riempire la memoria del tuo computer copiandole, puoi cliccare sopra la foto e tornare automaticamente al sito web nel quale l’immagine è contenuta.

Questo non è poco, se sei un creativo della moda e vuoi avere ispirazione da una vecchia creazione, se hai un blog di cucina e ti serve recuperare una ricetta, se sei appassionato di cinema e vuoi vedere i tuoi attori preferiti, e una infinità di altri interessi, come dice il nome.

 

Pinterest

 

Pinterest: il Social Media degli interessi e della creatività

 

Pinterest (questo è il mio account) può essere usato da chiunque per archiviare immagini oggetto delle proprie passioni, che rimandano automaticamente a relativi siti web, come se fossero innumerevoli “preferiti” del tuo computer, ma questi sono pubblici! Tutti possono vedere le tue bacheche pubbliche, ma ne puoi avere anche di private, non condivise con gli altri.

E’ così possibile scambiare immagini come fossero le figurine dei calciatori, ampliare il proprio bagaglio di conoscenze su un determinato argomento o singolo oggetto, acquisendo e scambiando informazioni.

Ecco la parola magica informazioni o per meglio dire big data!

 

Pinterest come strumento di marketing

 

Pinterest è uno strumento di marketing potente per un’azienda, perché permette di capire cosa piace alle persone, quindi le tendenze del mercato. Aiuta ad individuare proprio quelle buyer personas tanto importanti per chi si occupa come noi d’Inbound marketing e, se fosse diffuso anche in Italia, ti potrebbe permettere quasi di predire il futuro, perché potresti capire programmi ed interessi futuri dei tuoi potenziali clienti.

Da quando è nato nel 2010, il numero di utenti è passato da 1,2 milioni dell’agosto 2011 ai 200 milioni di utenti mensili del giugno 2018.

C’è poi un altro dato interessante: se negli US circa l’80% degli utenti è di sesso femminile, in Italia invece il rapporto è inverso, il 78% è maschile, ma purtroppo la scarsa dimestichezza con il digitale non permette che Pinterest sia ancora abbastanza utilizzato, perchè possano essere veramente sfruttate tutte le sue enormi potenzialità.

Questo articolo è stato solo un primo assaggio sulle caratteristiche di questo straordinario Social.

 

CONTINUA A SEGUIRCI TI SVELERMO MOLTI ALTRI ASPETTI

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON CHI PENSI POSSA ESSERE INTERESSATO

SE NE VUOI SAPERE DI PIÙ CONTATTACI

TI AIUTEREMO AD OTTENERE IL MEGLIO DAL MONDO DIGITALE

 

Nessun commento

Scrivi un commento