Content Marketing e Inbound Marketing

Content Marketing e Inbound Marketing: una differenza sostanziale ma a volte sottile

 

La differenza fra il Content Marketing e Inbound Marketing

 

Recentemente mi è successa una cosa abbastanza gradevole; mentre normalmente  quando vengo avvicinato da una azienda mi trovo a parlare con imprenditori che non anno la minima idea di cosa sia il Content Marketing (per cui figurati se possono sapere qualcosa di Inbound Marketing); mi è successo già un paio di volte di imbattermi in imprenditori (parlo di PMI italiane con fatturati fra i 3 ed i 10 mln€ nel settore B2B; sono questi i miei principali interlocutori in questa fase) che mi hanno fatto la fatidica domanda ovvero quale è la differenza fra il Content Marketing e Inbound Marketing?

 

Sei sai già la differenza ma vuoi saperne di più clikka su il marketing dei contenuti compila il semplice form 

ed otterrai in omaggio  il White Paper ” FARE MARKETING CON I CONTENUTI”.

 

Tale domanda mi ha piacevolmente sorpreso per cui mi sono sentito in dovere di dare una risposta contreta e pubblica in modo tale da eliminare, una volta per tutte, tale ambiguità. E di differenza parlo perché sia chiaro, anche “colleghi” in campo digitale a volte, non sanno di cosa parlano quando si riferiscono all’Inbound Marketing.

Content Marketing e Inbound Marketing dicevamo, sostanzialmente il Content Marketing non è altro di uno dei 4 pilastri su cui si basa la strategia dell’Inbound Marketing, è un pilastro importante attorno al quale ruota tutta la filosofia dell’Inbound Marketing ma ciò non toglie che si tratti di uno dei quattro elementi.

Chi vi dice che il Content Marketing equivale all’Inbound Marketing, vi sta mentendo se è consapevole di quanto io abbia asserito sopra, oppure ignora cosa sia realmente l’Inbound Marketing.

 

I 4 Pilastri

 

Abbiamo quindi detto che il Content Marketing (in italiano il Marketing dei Contenuti) è uno degli elementi dell’Inbound Marketing ed allora quali sono gli altri?

E’ presto detto: i 4 pilastri dell’Inbound Marketing sono:

  1. Buyer Persona
  2. Buyers journey
  3. Contenuti rilevanti
  4. Diffusione dei contenuti rilevanti (di cui parleremo più approfonditamente nei prossimi mesi)

 

Ecco quindi che i contenuti rilevanti ovvero il marketing dei contenuti va considerato come un di cui della strategia dell’Inbound Marketing la quale non può prescindere dagli stessi ma i quali non ne sono sufficienti alla corretta applicazione.

I contenuti sono il messaggio ma essi devono essere rilevanti e quindi attirare l’attenzione del nostro pubblico/audience o meglio dei navigatori.

Come possono esserlo?

Lo saranno nel momento in cui la loro forma ed i loro argomenti colpiscano la buyer persona all’interno del suo bujer’s journey

 

Voui sapere qual’è il funnel di vendita
di chi si occupa di Inbound Marketing?

 

Lo trovi riassunto brevemente qua sotto

  NAVIGATORE  ==>  VISITATORE  ==>  LEAD  ==>  CLIENTE  ==>  DELIZIA

che si sostanzia nel processo che un buon Inbound Marketer gli farà fare.

 

Ma come fare quindi? Ti svelo un segreto

 

la cosa più importante al fine di realizzare contenuti RILEVANTI è il fatto che i contenuti devono essere finalizzati alla soluzione di un problema e non alla presentazione del prodotto/servizio.

Per fare questo si deve capire il problema e i pilastri Buyer Personas e il Buyers Journey ti possono aiutare in questo.

 

Cosa è meglio per il tuo business? Come devi agire per emergere dal web? Cosa ti conviene fare?

 

Se pensi che il nostro approccio possa essere di tuo interesse e vuoi approfondire con noi tali argomenti per capire cosa possiamo fare per la tua azienda contattaci, faremo una piacevole chiacchierata e ti giuiderò attraverso le grandi opportunità che noi, grazie al digitale, ti possiamo offrire.

 

 

Se vuoi approfondire ulteriormente il Marketing per Contenuti compila il form riceverai

in OMAGGIO il White Paper ” FARE MARKETING CON I CONTENUTI”.

Non ti preoccupare non sarai oggetto di spam riceverai solo informazioni in merito ai contenuti più rilevanti che produrremo.

Credits per l’immagine del post:

Photo by Aziz Acharki on Unsplash

Nessun commento

Scrivi un commento