ecommerce e Inbound Marketing

Ecommerce e Inbound Marketing

 

L’inbound marketing:

uno strumento essenziale per la vita del tuo ecommerce

 

Premessa

 

Hai un ecommerce o vorresti aprirne uno ma il mondo digitale ti spaventa perchè non l’hai mai affrontato professionalmente. Hai tante idee per la testa e la cosa che ti speventa di più è: ma come faccio poi a farmi conoscere? Come faccio a far si che la gente vada ad acquistare nel mio ecommerce?

Se ti sei fatto queste domande sei già ad un buon livello, infatti purtroppo molti tuoi colleghi si sono avventurati nel mondo dell’ecommerce senza prendere in considerazione questo fatto, convinti che la “rete” ovvero il web potesse portare loro clienti solo per il fatto di essere on-line.

Con i miei clienti, con i quali scambio sempre piacevoli conversazioni, amo usare questa metafora. Il web è come un grandissimo centro commerciale, potenzialmente il tuo ecommerce è destinato a 57 milini circa di italiani (se solo in lingua italiana), ma come in tanti grandi centri commerciali predisporre il negozio non è sufficiente per vendere; vanno fatte altre cose tipo: assumere commessi e/o commesse, preparare le vetrine, spolverare ecc.. ecco quando tu metti online in tuo ecommerce il negozio è pronto a ricevere clienti ma poi…devi aprire le porte altrimenti nessuno può entrare.

Su web aprire le porte significa comunicare.

 

Ecco allora il perchè di questo articolo!

 

Ecommerce e Inbound Marketing

 

Partiamo da alcuni dati: da una ricerca di Bigcommerce e HubSpot sappiamo che l’attività di Inbound Marketing è in grado di attirare il 54% in più di contatti rispetto alle tradizionali attività a pagamento. Inoltre i marketer dichiarano che  il costo contatto con attività di Inbound Marketing è inferiore rispetto a quanto speso per attività outbound. Altro dato rilevante è che chi basa la comunicazione sul proprio blog potrà avere un ROI positivo con una probabilità maggiore di  13 volte rispetto a chi fa comunicaizone tradizionale ed infine, ma in realtà ci sono tante altre statistiche,  oltre l’82% delle aziende che fanno blogging giornalmente acquisiscono clientela attraverso il blog vs il 57% che fa attività di blogging mensilmente.

 

Per sviluppare questo articolo partiamo da dei semplici concetti basici che ti faranno capire come un Ecommerce in realtà è un vero e proprio business e come tale va gestito ed affrontato.

Gli argomenti che affronteremo sono quelli di :

a) Strategia per operare con un ecommerce

b) Buyer Personas

c) Inbound Marketing

 

La Strategia

 

La strategia va basata su 3 punti ovvero

1) Economico/finanziaria: come reperire risorse per il lancio del tuo ecommerce. Ti invito a valutare quali attività di marketing l’azienda ha fatto in passato e sta facendo tutt’ora; di esse dovresti eliminare quelle a scarso valore aggiunto e trasferire il loro budget verso attività  di Inbound Marketing per il tuo ecommerce.

2) Le tue Buyer Personas: definisci chi sono e chi non sono. Identifica i loro problemi, i loro “dolori”. Cerca di capire su cosa si vogliono informare o formare e quali sono i canali che abitualmente usano.

3) Contenuti: produci i contenuti che interessano alle tue Buyer Personas. Parla dei problemi più rilevanti per loro, parla loro delle soluzioni che sei in grado di offrire e di come, grazie a te, potranno vedere alleviati i loro “dolori”. Crea nel tuo ecommerce tutte le condizioni per formare ed informare il tuo cliente. Un cliente informato è ben disposto verso il tuo business e di solito ti offre maggiore marginalità.

 

Buyer Personas

 

La Buyer Persona ti permette di identificare il tuo audience ovvero capire chi è che vuole i tuoi prodotti e quindi i tuoi contenuti.

Di Buyer Persona abbiamo già parlato diverse volte ma mi preme farti capire che esse impersonificano persone reali e che quindi, nel corso degli anni, possono subire variazioni comportamentali e di gusto; del resto anche tu cambi così come cambia la tua azienda i tuoi prodotti ed i tuoi servizi. Periodicamente quindi devi valutare se è giunto il momento di revisionare le tue Buyer Personas, con i loro bisogni e necessità.

 

Inbound Marketing

 

La strategia di Inbound Marketing va attivata operando su 3 livelli ovvero:

1) Ricerca delle parole chiave: pensa a cosa ricercano i tuoi clienti quando aprono un motore di ricerca. Usa strumenti come Keywordtools per aiutarti a capire quale è esattamente il termine cercato o più cercato.

2) Uso delle parole chiave: i termini da te trovati sono utili per farti capire di cosa dovrai parlare ed in che termini dovrai farlo. Tali termini faranno parte della tua strategia SEO (Search Engine Optimization)

3) Produrre e Pubblicare Contenuti: i tuoi contenuti, educativi e non promozionali, saranno dedicati al tuo Consumatore  o Buyer professionale in modo tale che lui ti vedrà come una guida. Ricorda che i migliori contenuti si racchiudono in una storia, utilizza quindi tattiche di storytelling per fare capire al tuo audinece cosa puoi fare per lui. Pubblica con costanza ed usa i Social Media.

 

Se lavori beni su questi tre punti (strategia, buyer personas, inbound marketing; e tale lavoro lo dovresti fare prima di aprire il tuo ecommerce), nel momento in cui andrai online non avrai sorprese e/o imbarazzi. Saprai già che strada intraprendere e come ti doverai comportare. Il mondo dell’ecommerce è molto affascinante e ricco di opportunità ma sai bene che ogni opportunità nasconde in se un rischio. Per incrementare le tue chance la consapevolezza di quello a cui vai in contro è determinante.

Il nostro impegno è quello di spiegarti questo affascinante ma difficile mondo digitale! Keep tuned! 🙂

 

Se vuoi saperne di più e sapere cosa possiamo fare per te e per la tua azienda contattaci : info@yourboost.it

 

 

CONTINUA A SEGUIRCI TI SVELERMO MOLTI ALTRI ASPETTI DEL MONDO DIGITALE

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON CHI PENSI POSSA ESSERE INTERESSATO

 

IL NOSTRO OBIETTIVO? AIUTARTI AD OTTENERE IL MEGLIO DAL MONDO DIGITALE CONTATTACI

 

 

Photo by rawpixel on Unsplash

Nessun commento

Scrivi un commento